mercoledì 27 gennaio 2010

Il giorno della memoria

Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un si o per un no.
Considerate se questa è una donna,
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d'inverno.
Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi.

(Primo Levi - Se questo è un uomo)

martedì 26 gennaio 2010

Attendere, prego.

Oggi giornata moscissima. In ufficio non ho praticamente nulla da fare e sto cercando di far passare la giornata in qualche modo. Ma non so più dove andare a parare.
Che senso ha stare qui seduta davanti al PC ad aspettare chissà cosa invece di andare a casa a riposarmi e a fare qualsiasi cosa più allettante? Domanda retorica.

Non ha nessun senso quindi vado a casa. Cià.

lunedì 18 gennaio 2010

80.4

Beh, non mi posso lamentare!

Sono stata a dieta una settimana e sono quasi tornata al mio peso pre-festivo, il che non è male. Chiaramente il cammino è lungo, anzi lunghissimo, ma non ho nessuna intenzione di abbandonare la nave.

Faccio fatica a svegliarmi alle 6 per andare in piscina prima dell'ufficio, mangerei le gambe del tavolo quando arrivo a casa alle 8 la sera e tutto quello che mi aspetta sul tavolo è il MINESTRONE, cerco di convincermi che fare le scale sia la cosa più divertente che ci sia, trovando ogni volta un modo diverso per far passare tutti quei maledetti scalini che mi dividono dalla porta di casa... (l'altro giorno ho contato gli scalini con le lettere dell'alfabeto, ma siccome quello italiano non bastava l'ho ripetuto in inglese e in tedesco fino a che sono arrivata al quarto piano!).

Insomma, alla fine tutti gli sforzi che faccio sembra portino qualche risultato, anche se il mio, come dicono i veri giornalisti, è solo un CAUTO OTTIMISMO.

So perfettamente che quando si passa dal mangiare qualsiasi cosa golosa che capita a tiro in qualsiasi ora del giorno a (non) mangiare delle cose che danno solo idea vaga di cibo, si perde subito peso. Il problema sarà mantenere costante la discesa verso la mia snellitudine!!



Il pranzo di oggi è stato:
Bresaola - Carciofi -1 Arancia

Per dispetto il prossimo post sarà la mia ricetta dei muffin!

lunedì 11 gennaio 2010

82.2


No, non è un numero a caso. E' quello che è apparso sulla bilancia stamattina quando mi sono pesata per capire il livello di lievitazione raggiunto!
Ecco, è il disastro più disastro che potesse accadere. Anche se credo che questo peso non sia del tutto veritiero, ieri sera ho mangiato come BueGrasso dei Puffi quindi secondo me potrebbe essere meno tragico del previsto.

In ogni caso 82,2 è il punto di partenza per la dieta che ho iniziato oggi.
Cercherò di documentare a cadenza settimanale i miei miglioramenti.
L'obiettivo è quello di perdere 7 kg in circa 2 mesi e mezzo, massimo 3.
Unico sgarro permesso la cena per il mio compleanno.

ohhh.. sono proprio contenta, adesso il valore assoluto della mia ciccia non è più un tabù.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails