lunedì 15 febbraio 2010

La buonissima FOCACCIA BARESE

La ricetta di questa focaccia è una vera tradizione in casa soprattutto perchè la ricetta è quella DOC della nonna. Naturalmente a me non viene buona buona buona come quella che faceva lei, ma direi che si avvicina molto! Per questo ho deciso di partecipare al mio primissimo contest proposto da Anice&Cannella in cui la cucina pugliese e quella lucana sono il fulcro della gara!

Di seguito la ricetta:

Ingredienti per l'impasto
400 gr semola rimacinata di grano duro
200 gr farina 00 (va bene anche la 0)
1 patata lessa (o 3 cucchiai di fiocchi di patate)
25 gr lievito di birra
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di sale grosso
50/60 gr olio extravergine di oliva (pugliese)
1/2 lt circa di acqua tiepida

Ingredienti per la farcitura
20 olive verdi denocciolate tagliate a metà
20 pomodorini ciliegino tagliati a metà
sale fino qb
pepe qb
origano qb

La ricetta è davvero semplice e veloce da eseguire.
Per prima cosa mischiare le farine, lo zucchero, il sale e la patata lessa (o i fiocchi di patate) in una grossa ciotola.
Sciogliere il lievito nel mezzo litro d'acqua tiepida e versare il tutto nella ciotola con la farina. Mescolare velocemente con le mani o con un cucchiaio di legno e aggiungere l'olio.

A questo punto io continuo ad impastare per 7/8 minuti con le fruste a spirale di un minuscolo Minipimer, chiaramente chi ha un Kitchen Aid o un Kenwood può impastare tutto dentro la planetaria.

Passati i 7 minuti l'impasto avrà una consistenza molliccia e appicicosa (tipo blob)! Versare subito il tutto in una teglia unta d'olio e cercare di distribuire l'impasto su tutta la teglia con le mani ben unte.

Una teglia da 28 cm di diametro andrà benissimo, se la volete un po' più alta di come è venuta a me utilizzate chiaramente una teglia più piccola! :)

Tagliare le olive a metà e metterle sull'impasto con il taglio rivolto verso il basso.

Mettere la teglia a lievitare in forno tiepido (circa 28°/30°) per un'ora e 30 minuti, passati i quali la focaccia avrà raggiunto il bordo della teglia e sarà sorprendentemente vaporosa.

Finito il tempo di lievitazione estrarre delicatamente la teglia per non fare uscire i gas e scaldare il forno ad una temperatura di 200°. Nel frattempo tagliare i pomodorini a metà e appoggiarli delicatissimamente sulla focaccia. Vedrete che è talmente soffice che tenderanno a sprofondare, niente paura è tutto normale!

Cospargere la superficie con abbondante origano, sale fino, una macinata di pepe e irrorare con un filo di ottimo olio pugliese (io ho quello del nonno!).

Infornare a 200° con forno possibilmente ventilato per circa 35/40 minuti, fino a quando la focaccia sarà ben dorata in superficie.

La foto è della mia super amica Paola. Tutti i meriti e i diritti sono chiaramente suoi!
Grazissime a lei e alla sua super professionalità.

7 commenti:

ELel ha detto...

Buonissimaaaa!!!! Ma anche super calorica purtroppo...

Natalia ha detto...

Il tuo blog è proprio bello, mi ha incuriosito il titolo, perchè anch'io passo le giornate davanti ad un una scrivania ... e mi piace scrivere e cucinare ... se ti va ti invito a passare sul mio pomodoriericci, il mio blog in confronto al tuo è ancora tutto da lavorare ... ma almeno sono finalmente riuscita a scrivere qualcosa.
Ti aspetto ...

Anonimo ha detto...

la faccio anche io cosììììì ^_^ pure io rubato ricetta da nonna e mamma pugliese doc sono!! a volte mi dimentico di mettere la patata lessa ma garantisco che il sapore è sempre unico.. con quel profumo di origano che si sparge per la casa... Grazie per avermelo fatto ricordare!! e complimenti per la vittoria del contest.. cosa meglio di una profumata e calda focaccia pugliese poteva rappresentarci meglio?? :-)
ciao
Giusi

Paoletta S. ha detto...

ciao, mi mandi una mail che qui nel tuo profilo non la trovo??

nishanga ha detto...

l'aspetto e´come dovrebbe essere: golosissimo.
piuttosto, quaranta minuti a duecento gradi...sicura?

Ska ha detto...

@ nishanga: è davvero golosissima! Per quanto riguarda il tempo di cottura ti assicuro che non è troppo. Naturalmente va controllata e varia da forno a forno... L'impasto è abbastanza umido.

Angela ha detto...

Ciao, complimenti per aver vinto un posto nel ricettario di Sapori dei Sassi con la tua foto. Non riesco a trovare la tua mail, per cui ti scrivo qui. Mi serva la foto in formato originale per il ricettario, senza firma, con il link a questo post, il link al tuo blog, tuo nome e nome del blog...
Mandami tutto direttamente a info@saporideisassi.it
Grazie, ciao
Angela- Sapori dei Sassi

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails